Ultime notizie dal blog di: Cremazioni onoranze funebriCav. Luigi Esposito

Novità in tema di cerimonie funebri

Specializzati in Musica
per il Rito Funebre


Cos’è Funerale Cantato e perché sceglierlo?

Un modo ancora più intimo per onorare l’estremo saluto che vogliamo regalare ai nostri cari.
Un modo ancor più dolce per riuscire ad accogliere un momento così delicato
come il distacco da chi non vorremmo ci lasciasse mai.

Fin dalla nascita dei primi strumenti musicali più rudimentali,
l’uomo ha utilizzato la musica nei propri riti religiosi;
questo perché fin dall’antichità si è compreso
che la Musica ha una capacità di comunicare anche con l’aldilà e di metterci in contatto con esso.

La Chiesa Cattolica lo ha sempre saputo ed ecco perché con Sant’Agostino ci fu detto:
Chi canta prega due volte”.

Noi di “Funerale Cantato” incarniamo proprio questo messaggio,
questa esigenza di dare qualcosa in più al momento del rito funebre,
per sentirsi ancora una volta in contatto col proprio caro, per salutarlo come davvero merita,
con tutte le vibrazioni che una MUSICA LITURGICA, con repertorio specializzato
ed in linea con i dettami del Vaticano, possa permetterci di ottenere.

Perché quindi va scelto senza ombra di dubbio?
Per molti motivi, sicuramente, ma, se vogliamo arrivare al più importante,
dobbiamo considerare che è un modo per salutare in maniera ancor più dignitosa ed elegante
la persona che amiamo e che sta oltrepassando questo stato terreno,
regalandole quindi il massimo che potevamo da qui.

La musica rende possibile raccogliersi, nonostante il pubblico presente al funerale.
In quel momento non si può parlare, nessuno verrà a disturbare,
non si può fare altro che ascoltare la musica e lasciarsi trasportare dai ricordi e dalle emozioni.
Nonostante il caos che ogni funerale comporta,
si ha insomma la possibilità di accedere alla parte più intima di se stessi.

La musica inoltre mette in comunicazione,
permettendo a tutti i partecipanti al funerale di provare le stesse sensazioni:
tutti riescono a raccogliersi, a commuoversi, ad evitare silenzi imbarazzanti, a gestire il caos che sentono. Ciò rende più uniti e quindi anche più forti, come se il dolore facesse parte della comunità.

E quest’ultimo punto è particolarmente importante.
Il dolore è parte della comunità dei partecipanti al rito
e la musica quindi deve essere ben comprensibile da tutta la comunità,
un linguaggio che sia chiaro e diretto.
Ancora meglio se la musica scelta sia in linea con la personalità del defunto,
per fare in modo che qualcosa di lui possa risuonare nell’aria:
solo in questo modo la sua memoria potrà essere davvero onorata
e solo in questo modo sarà possibile capire che la morte dopotutto fa parte della vita.

Le emozioni viaggiano sulle note di una Musica che sa trasportarle e la voce del Soprano e l’accompagnamento del pianoforte diventano il connubio perfetto per esprimerle al meglio.

Vi abbracciamo con dolcezza.

Vedi tutti
  • Benvenuto

    03 / 02 / 2017

    Siamo online con il nostro Blog di Cremazioni onoranze funebri Napoli, dedicato ai nostri clienti fedeli e a tutti colo...


    Leggi tutto